E’ la fine di ottobre dello scorso anno quando Irene, runner milanese di 40 anni, viene aggredita  a Milano, lungo il Naviglio Grande. Da allora il mondo delle runner si mobilita: il 24 gennaio la corsa per Irene. Una risposta spontanea per far fronte comune contro la violenza sulle donne. In contemporanea, in tutta Italia, si scende in piazza per una camminata; scarpe da running e “qualcosa di rosso” addosso per distinguersi, per far gruppo e dimostrare che non dobbiamo avere paura.A Milano si correrà al parco Sempione; a Brescia il ritrovo è al Parco Turello alle ore 9.00. Non è una corsa è un momento d’incontro aperto a tutti, un percorso che ognuno farà al proprio passo; non c è un iscrizione, ma un offerta che verrà devoluta a chi si occupa di donne che hanno subito violenza. Alcune delle organizzatrici sono legate al FILO DI ARIANNA, la mostra che sarà ospitata da noi a Provaglio nel mese di Marzo di quest’anno. Il ricavato, per quanto riguarda la manifestazione di Brescia sarà devoluto all’evento “L AMORE NON LASCIA IL SEGNO”

Joomla templates by a4joomla